Consigli per un biglietto da visita efficace

Per la realizzazione di un buon biglietto da visita è necessario prendere in considerazioni diversi fattori.

È per questo che oggi abbiamo deciso di aiutarvi in questa impresa dandovi alcuni consigli utili e pratici per facilitarvi il lavoro.

Molto importante è scegliere accuratamente il design, il biglietto da visita rappresenta la prima impressione, deve essere in grado di comunicare la professionalità e di infondere, nei pochi minuti di contatto, la giusta dose di fiducia.

Per la creazione di una fitta rete di contatti i bigliettini da visita sono fondamentali, utilizzati in ambienti come fiere, conferenze e altro sono la prima presentazione di te e della tua azienda nel mercato economico.

La prima impressione è fondamentale

Il design del tuo biglietto da visita dice molto, se non tutto, di quello che sei tu e la tua azienda. Quali sono i tuoi valori, cosa ti contraddistingue dalla concorrenza?

Sono alcune delle domande che ti dovrai porre prima di mettere le basi per la scelta dello stile di questo piccolo cartoncino identificativo.

Colori vivaci e frasi ad effetto possono essere una buona partenza nel caso in cui tu sia un consulente creativo, al contrario, se ti occupi di servizi formali è preferibile utilizzare uno stile piuttosto neutro e trasparente.

Dimensioni e formato

Non esistono delle vere linee guida in questo senso, sicuramente bisogna analizzare sia il formato che la dimensione in base alle tue esigenze.

Per poter definire il miglior carattere, sia per forma che per grandezza, è necessario analizzare in quale modo lo vogliamo impaginare, dobbiamo immedesimarci nella nostra buyer persona e utilizzare la giusta logica, che tipo di persona è ; utilizza un portafogli grande; è solito indossare solo un porta banconote ; è una persona che tipicamente utilizza una borsa…etc.

La maggior parte dei bigliettini vengono tenuti all’interno del portafogli, puoi già analizzare, se il tuo cliente generalmente utilizza un portafogli con la possibilità di stipare le carte in modo orizzontale o verticale.

Questo studio ti darà un notevole vantaggio e ti aiuterà a studiare i contenuti in base a dove desideri sia visibile il logo della tua azienda.

Scegli il giusto design

Colori ed elementi devono essere sempre facilmente associabili alla tua impresa o ruolo che rappresenti.

Naturalmente, anche per quello che riguarda la scelta della carta e dei vari effetti stampa, dovrai basarti su quello che meglio rappresenta il tuo brand.

Gioca con le migliaia di varianti di carta per far capire al tuo cliente se rappresenti un’azienda giovane e innovativa oppure una veterana del mercato economico.

Per avvantaggiare la tua azienda utilizza design e materiali coerenti con la comunicazione della tua della stessa.

Questo processo aiuta il cliente ad associare meglio la persona e l’azienda.

Il tuo tocco è importante

In rete si trovano moltissimi software che ti aiutano nella realizzazione di ottimi bigliettini da visita, fornendoti, esempi e modelli da seguire.

Il nostro consiglio è quello di utilizzarli come schema, ma di renderli personali aggiungendo un tocco di stile che sia tutto tuo.

Pensa in grande

I bigliettini da visita con una doppia funzione sono quelli che vengono, statisticamente, tenuti di più.

Potrai decidere di utilizzare il retro per dei timbri fedeltà, stamparci un calendario da tenere sempre a portata di mano oppure… utilizzare la tua fantasia per trovare metodi utili e raffinati per non sprecare una così importante occasione.

Biglietto da visita da ricordare

Per quanto tempo conservi i bigliettini da visita?

Quante volte, quando ti serve non lo riesci a trovare?

Realizzare, a seconda del tipo di azienda, dei biglietti magnetici aiuta a conservare li stessi più a lungo oltre a non rischiare di perderlo in quel portafogli che hai intenzione di cambiare.

Organizzazione delle informazioni

Sembra una banalità, ma l’organizzazione delle informazioni non è scontata per niente, di seguito ti offriamo la griglia più indicata da apporre al tuo biglietto da visita.

  • Nome dell’azienda
  • Nome e cognome
  • Il tuo ruolo
  • Recapiti (e-mail, numero di telefono, indirizzi per social media ecc.)

Controlla Controlla Controlla

Prima di decidere di mandare un carico di stampe, rileggi mille e mille volte, fallo controllare a qualcuno a te vicino, fai in modo di essere certo che tutti i dati siano corretti.

Oltre alle varie informazioni utili per contattarti, se disponi di social adeguati al tuo personal brand utilizzali all’interno del tuo biglietto.

Fai in modo che i tuoi clienti ti possano contattare scegliendo il loro mezzo preferito.

Quando “la ciambella non esce con il buco”

Sicuramente è capitato anche a te di metterti di impegno, di cominciare ad impostare il bigliettino da visita e, ad un certo punto, di non aver la più pallida idea di come proseguire.

Se sei fortunato e hai a disposizione qualche “cugggino” esperto di design puoi sempre chiedere una mano a lui.

Affidarti ad un professionista sembra una spesa inutile, ma a lavoro ultimato risparmi tempo, stampe errate e colori sbagliati che ti faranno, di conseguenza, risparmiare un mucchio di soldi e lavoro.

Gli inconvenienti sono innumerevoli e, a seconda dell’azienda che desideri rappresentare, consigliamo sempre di affidarsi ad un esperto che conosca il mestiere e sappia esattamente cosa chiederti per un biglietto da visita leggibile, dalla giusta risoluzione e con il logo ben visibile.

Ultimo, ma non meno importante: Non aver paura di osare!

Distinguiti dalla concorrenza, utilizza il tuo personalissimo stile e ricorda che: “Che se ne parli male, che se ne parli bene…l’importante è che se ne parli”

Buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




    Riceverai un coupon sconto del 10%